CAF

Assistenza fiscale

CENTRO ASSISTENZA FISCALE

Il nostro studio è un CENTRO ASSISTENZA FISCALE NAZIONALE CONSULENTI DEL LAVORO Srl – CAF CDL, autorizzato all’esercizio dell’attività di assistenza fiscale ai lavoratori dipendenti e pensionati previsto dall’articolo 34 del d.l. n° 241 del 9 Luglio 1997 in data 09/04/2003 ed iscritto all’Albo C.A.F. Dipendenti con il n° 67.

Tredici milioni di lavoratori dipendenti e pensionati hanno utilizzato lo scorso anno il modello 730. Rivolgersi al CAF CDL per fare la dichiarazione dei redditi e tutte le altre dichiarazioni previste tipo ISE, ICI, RED significa:

  • risparmiare quanto più possibile con la tranquillità di aver rispettato tutte le leggi fiscali;
  • ricevere subito i vostri rimborsi, invece di attendere molti anni, nella Vostra busta paga del mese di luglio (per i pensionati, sul rateo di agosto o settembre;
  • usare il modello più facile per dichiarare i  propri redditi e la propria situazione economica;
  • compensare, se lo si desidera, i crediti ed i debiti tra i coniugi;
  • nessun calcolo da effettuare, tutte le operazioni vengono fatte dal CAF;
  • esatto calcolo, senza errori e dimenticanze, delle detrazioni e deduzioni (in pratica degli sconti sull’imposta da pagare) spettanti;
  • il CAF è assicurato per legge per ogni danno causato da un suo errore;
  • nessun altro modello da compilare o consegnare;
  • nessuna fila in banca o alla posta per consegnare la dichiarazione: è il CAF, sotto la sua totale responsabilità, a trasmetterla direttamente al Ministero delle Finanze;
  • assoluta riservatezza dei dati reddituali e personali dichiarati, il vostro datore di lavoro non ne verrà mai a conoscenza, grazie al segreto professionale a cui il CAF è obbligato;
  • tutta la consulenza, se richiesta, per la corretta compilazione della dichiarazione;
  • una risposta a tutti i Vostri dubbi o domande Vi sarà data da un operatore professionista, appositamente formato.

Cosa dovete portare (anche in fotocopia):

  1. i documenti relativi a fatture, ricevute, scontrini, quietanze che attestino il sostenimento di spese, ritenute, oneri deducibili e detraibili, versamenti, eccedenze d’imposta, nel corso d*el 2006, devono essere esibiti. Se avete dubbi se una spesa può essere  detratta (scontata dalle imposte) portatela, Vi sapremo consigliareper il meglio;
  2. il CUD rilasciato dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico, oppure qualsiasi altra certificazione da cui risultino le ritenute subite sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, sui redditi di lavoro autonomo occasionale, da capitale ecc.;
  3. per gli interessi passivi, la copia del contratto di mutuo per l’acquisto dell’immobile adibito ad abitazione principale;
  4. per l’assicurazione sulla vita, la copia della polizza o altra certificazione rilasciata dalla compagnia assicuratrice;
  5. per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (detrazione del 41 e/o 36 per cento), ricevuta della raccomandata inviata al Centro di servizio per comunicarel’inizio dei lavori, dei bonifici bancari attraverso i quali sono state pagate le opere di ristrutturazione, quietanze di pagamento degli oneri di urbanizzazione, attestati di versamento  delle ritenute operate sui compensi dei professionisti  e dell’imposta di bollo e dei diritti  pagati per le concessioni, quietanza rilasciata dal condominio (in caso di lavori di manutenzione ordinaria su parti comuni);
  6. attestati di versamento degli acconti d’imposta effettuati  autonomamente dal contribuente.

Non è obbligatorio portare ma solo dichiarare i certificati catastali relativi ai terreni  e ai fabbricati posseduti, i contratti di locazione  stipulati, i certificati di stato di famiglia e altri documenti relativi alle detrazioni soggettive spettant.

Start typing and press Enter to search